Categorie

Elenco Categorie:

GRIGLIATA DI PASQUETTA

GRIGLIATA DI PASQUETTA

Per tutti i giovani dai 19 ai 30 anni

Il Papa: “La vita non finisce in una tomba, non seppellire la speranza”

IL PAPA: “LA VITA NON FINISCE IN UNA TOMBA, NON SEPPELLIRE LA SPERANZA”

Francesco celebra la Veglia pasquale nella Basilica vaticana: spesso pensiamo che tutto va male e diventiamo «cinici e beffardi, portatori di malsano scoraggiamento». La Pasqua viene a rimuovere «le pietre» del peccato e della paura.

Gli auguri pasquali di Papa Francesco

GLI AUGURI PASQUALI DI PAPA FRANCESCO

Cari fratelli e sorelle, narrano i Vangeli (cfr Mt 28,110, Mc 16,17; Lc 24,112) che, quando le donne andarono al Sepolcro, lo trovarono aperto. Esse temevano di non poter entrare perché la tomba era stata chiusa con una grande pietra. Invece era aperta; e dall’interno una voce dice loro che Gesù non è lì, ma è risorto. Per la prima volta vengono pronunciate le parole: “È risorto”. Gli evangelisti ci riferiscono che questo primo annuncio fu dato dagli angeli, cioè messaggeri di Dio. Vi è un significato in questa presenza angelica: come ad annunciare l’Incarnazione del Verbo era stato un angelo, Gabriele, così anche ad annunciare per la prima volta la Risurrezione non era sufficiente una parola umana. Ci voleva un essere superiore per comunicare una realtà così sconvolgente, talmente incredibile, che forse nessun uomo avrebbe osatopronunciarla. Dopo questo primo annuncio, la comunità dei discepoli comincia a ripetere: «Davvero il Signore è risorto. ed è apparso a Simone», (Lc 24,34). È bello questo annuncio...

AGENDA DELL'UNITÀ PASTORALE A PARTIRE DA DOMENICA 21/04/19

• Domenica 21
Solennità della Risurrezione di Gesù

• Lunedì 22 Lunedì dell’Angelo
Sante Messe a S. Ilario (ore 11) e a Calerno (ore 19:00)
Grigliata a Calerno dei giovani

• Martedì 23
Ore 21:00 Riunione del Consiglio dell’Anspi (S. Ilario)

• Giovedì 25 Festa della Liberazione
Ore 9:00 S.Messa a S. Ilario, presenti le autorità per i caduti della 2^ Guerra

• Sabato 27
Ore 14:30 Catechismo e confessioni
Ore 17:00 Battesimo a S. Ilario di Gaia Di Somma

• Domenica 28
Domenica della divina misericordia
Ore 10:00 S.Messa (in chiesa a S. Ilario) presieduta dal cardinale Marc Ouellet Prefetto della Congregazione per i vescovi
Ore 17:30 Vendita di gnocco fritto (Calerno)

GRAZIE DON BRUNO

Terminate le feste pasquali, don Bruno Cavalca ritornerà a Sassuolo. A lui il ‘grazie’ sentito dell’unità pastorale, per il prezioso e umile servizio delle Sante Messe e delle Confessioni.

VIA CRUCIS AL COLOSSEO. LE MEDITAZIONI DI SUOR EUGENIA BONETTI (INTERVISTA)

Al Colosseo la Via Crucis presieduta da Papa Francesco. Meditazioni affidate a suor Eugenia Bonetti e incentrate sul tema delle donne schiave. Intervista di Cristiana Caricato

TRIDUO PASQUALE

• Giovedì 18 a S. Ilario
Ore 19:00 S.Messa ‘in coena Domini’, lavanda dei piedi e distribuzione del pane benedetto
Ore 20:30 Veglia di preghiera fino a mezzanotte

• Venerdì 19 a S. Ilario
Ore 15:00 Via Crucis
Ore 19:00 Liturgia della passione e morte di Gesù ed esposizione del crocifisso in chiesa fino a mezzanotte

• Sabato 20 a Calerno
Ore 21:30 Veglia pasquale

AGENDA DELL'UNITÀ PASTORALE A PARTIRE DA DOMENICA 14/04/19

• Domenica 14 Domenica delle Palme o della Passione del Signore 15 minuti prima delle 2 Messe delle ore 10:00 e delle ore 11:30 ci sarà la benedizione e la distribuzionedell’ulivo
Ore 15:00 Attività di oratorio per i bambini (Calerno)
Ore 16:00 Battesimo a Calerno di Azzurra Ferri
Ore 17:30 Vendita di gnocco fritto (Calerno)

• Lunedì 15
Ore 21:00 Serata a S. Ilario con i giovani dai 19 ai 30 anni dell’unità pastorale

• Martedì 16
Ore 21:00 Confessioni pasquali a S. Ilario dei ragazzi delle Superiori e dei giovani dell’unità pastorale

• Giov 18 – Ven 19 – Sab 20
Ore 7:00 Ufficio di lettura e Lodi mattutine in chiesa a S. Ilario

• Sabato 20
Possibilità di confessarsi a S. Ilario (mattino e pomeriggio) e a Calerno (pomeriggio)

• Domenica 21
Solennità della Risurrezione di Gesù

SANTE QUARANTORE A CALERNO

Dalle ore 15 alle 19 dei giorni 15, 16 e 17 aprile si celebreranno in chiesa a Calerno le quarantore, che si concluderanno con la Messa alle ore 19. Si tratta di tre pomeriggi nei quali il Santissimo Sacramento rimarrà esposto all’adorazione dei fedeli.

UNA RIFLESSIONE SULLA PASSIONE DI GESÙ

Nell’imminenza della morte, Gesù emette il grido: «Padre, se vuoi, allontana da me questo calice». E’ il calice del dolore e della morte. Pregare nel tempo della prova è un’esperienza che sconvolge il corpo e l’anima e anche Gesù, nelle tenebre di quella sera, «offre preghiere e suppliche con forti grida e lacrime a colui che può liberarlo dalla morte». (Eb. 5,7) Nel Cristo in lotta con l’angoscia, ritroviamo noi stessi quando attraversiamo la notte del dolore lacerante, della solitudine degli amici, del silenzio di Dio. E' per questo che Gesù come qualcuno ha detto «sarà in agonia sino alla fine del mondo: non bisogna dormire fino a quel momento perché egli cerca compagnia e conforto» (Blaise Pascal), come ogni sofferente della terra. In lui noi scopriamo anche il nostro volto, quando è rigato dalle lacrime ed è segnato dalla desolazione. Ma la lotta di Gesù non approda alla tentazione della resa disperata, bensì alla professione di fiducia nel Padre e nel suo misterioso disegno.
Sono le parole del «Padre nostro» che egli ripropone in quell’ora amara: «Pregate per non entrare in tentazione... Non sia fatta la mia, ma la tua volontà!». Ed ecco, allora, apparire l’angelo della consolazione (Lc. 22), del sostegno e del conforto che aiuta Gesù e noi a continuare sino alla fine il nostro cammino.
Cardinale Gianfranco Ravasi

REGALA UN GIOCATTOLO

REGALA UN GIOCATTOLO
REGALA UN SORRISO

Raccolta giocattoli a favore dei bimbi del Reparto Ematologia Pediatrica Ospedale di Parma.

Commento al Vangelo del figlio prodigo di domenica 31 marzo

COMMENTO AL VANGELO DEL FIGLIO PRODIGO DI DOMENICA 31 MARZO

È un padre prodigo, il Dio di Gesù, che accetta di essere messo in discussione dai due figli irrequieti che di lui hanno una pessima idea. Dal fratello minore che pensa di essere soffocato, nella casa paterna, di non avere libertà, icona dei tanti che pensano che Dio sia un ostacolo alla loro felicità. Figlio che pretende un’eredità che non gli è dovuta, che sperpera tutto il denaro del padre e tutta la sua dignità. E che quando si ritrova nella miseria non si converte, come a volte immaginiamo, ma ragiona sulle scelte e cerca ancora di manipolare il padre facendo la parte del pentito. Padre messo in discussione dal fratello maggiore che pensa di essere a servizio di un padrone avaro e che non capisce la sua logica, icona dei tanti che credono per dovere, che di Dio hanno un’idea piccina come sono loro. Il padre, invece, è così diverso. Lascia partire il figlio senza fargli violenza, senza ricattarlo, sperando che, stando lontano, forse cambierà idea. Osserva dal lontano l’orizzonte sperando di rivederlo, gli corre incontro (cosa sconveniente!) non gli chiede ragione delle sue scelte. Esce per rendere ragione al fratello maggiore sperando di convincerlo.
Che Dio un Dio così!

AGENDA DELL'UNITÀ PASTORALE A PARTIRE DA DOMENICA 31/03/19

• Domenica 31 4^ di Quaresima
Ritiro spirituale a Bibbiano per i giovani, gli sposi e gli adulti
Ore 16:00 Battesimo a S. Ilario di Brini Giada
Ore 17:30 Vendita di gnocco fritto a Calerno

• Lunedì 1
Ore 21:00: "Change Your Step": la musica contro mafia e illegalità "Noi contro le mafie (c/o il teatro parrocchiale di S. Ilario)

• Martedì 2
Ore 19:00 S. Messa per i malati della comunità (S. Ilario)
Ore 21:00 Incontro formativo per i ragazzi delle scuole superiori (S. Ilario)
Ore 21:00 "Giovane come te" serata sulla genitorialità con la psicologa Lara Montanari (c/o il teatro parrocchiale di S. Ilario)

• Mercoledì 3
Ore 19:00 S. Messa per i malati della comunità (Calerno)
Ore 21:00 ‘Lectio divina’ di don Fernando sul Vangelo di domenica 7 (Calerno)

• Venerdì 5 Astinenza dalle carni
Ore 15:30 Celebrazione della ‘Via Crucis’ (S. Ilario)
Ore 20:45 Catechesi in Duomo di don Pagliari per i giovani della diocesi

• Sabato 6
Ore 14:30 Catechismo e Confessioni
Ore 16:30 Battesimo a S. Ilario di Tagliavini Bianca
Ore 20:00 Serata (Messa + festa) con i ragazzi delle Superiori (S. Ilario)

• Domenica 7 5^ di Quaresima
Vendita delle uova di Pasqua a favore della scuola materna di S.Ilario
Ore 12:45 Pranzo in Oratorio dei ragazzi della Cresima (S. Ilario)
Ore 15:00 Attività di oratorio per i bambini (Calerno)

ISCRIZIONI AL CIRCOLO CULTURALE ‘INVENTORI DI STRADE’

Si ricorda a tutti i soci e simpatizzanti che è aperta la campagna associativa 2019 al Circolo. E' possibile associarsi o rinnovare la propria adesione compilando il modulo scaricabile all'indirizzo: https://inventoridistrade.org/contattinewsletterprivacy/
e pagando la quota associativa di 10 euro, oppure contattando le componenti del Direttivo:
- Rosanna Braglia (3286653144),
- Carla Mazzoni (3283207002) e Damiana Tubini (3482476717)
ed accordandosi direttamente con loro.

1 di 130

Via Crucis 2019

VIA CRUCIS 2019

Quest'anno, Papa Francesco ha affidato la preparazione dei testi del rito a Suor Eugenia Bonetti, missionaria della Consolata e presidente dell’Associazione “Slaves no more”. Al centro delle meditazioni la sofferenza di tante persone vittime della tratta di esseri umani. Secondo quanto riportato dalla Gendarmeria vaticana, alla Via Crucis hanno partecipato oltre 15mila fedeli.

Visita del Papa in Marocco

VISITA DEL PAPA IN MAROCCO

"Il Papa al clero del Marocco: siate lievito di amore fraterno"
Nell’incontro con il clero, i religiosi, le religiose e il Consiglio ecumenico delle Chiese, il Papa sottolinea che “le vie della missione non passano attraverso il proselitismo, ma attraverso il nostro modo di essere con Gesù e con gli altri”. Al termine del discorso, Francesco ha guidato la recita dell'Angelus.

UN POLIAMBULATORIO PERMANENTE SOTTO IL COLONNATO DI SAN PIETRO

UN POLIAMBULATORIO PERMANENTE SOTTO IL COLONNATO DI SAN PIETRO

Papa Francesco in persona ha chiesto di realizzare un centro medico stabile al servizio gratuito dei poveri dotato di attrezzature sanitarie d'avanguardia, posti letto per le emergenze, infermeria, studio dentistico e sale per visite specialistiche.

Storie di Natale. «Ho tradotto il Padre Nostro in simboli per mio figlio Down»

STORIE DI NATALE. «HO TRADOTTO IL PADRE NOSTRO IN SIMBOLI PER MIO FIGLIO DOWN»

Una mamma di Bergamo ha fatto ricorso alla comunicazione aumentativa per spiegare la preghiera più bella al suo ragazzo che ha difficoltà insuperabili con la lettura. “Ora l’ha imparata e capita

Papa Francesco: l'Avvento ci indica l'essenziale della vita, incontrare Cristo nei fratelli

PAPA FRANCESCO: L'AVVENTO CI INDICA L'ESSENZIALE DELLA VITA, INCONTRARE CRISTO NEI FRATELLI

L’Avvento è il tempo che ci è dato per accogliere il Signore che ci viene incontro, per riconoscerlo nei fratelli, per imparare ad amare. Riproponiamo alcune catechesi di Papa Francesco per approfondire il significato di questo tempo che dà inizio al nuovo anno liturgico (Anno C).

"GLOBAL MIGRATION COMPACT" PERCHÉ NON PARTECIPIAMO? (FAMIGLIA CRISTIANA)

Il Global Migration Compact è il progetto adottato al Palazzo di Vetro che il 19 settembre 2016 ha definito un testo intitolato “Dichiarazione di New York su migranti e rifugiati”. Il testo contiene alcuni principi e impegni per affrontare al meglio le crisi migratorie. I 193 membri dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite lo hanno sottoscritto all’unanimità, come primo passo per arrivare alla firma definitiva del Global Compact. Tra i principi affermati nel patto sta la solidarietà nei confronti dei rifugiati e dei profughi, riaffermando l’aiuto ai Paesi che siano interessati ai movimenti migratori di massa.

Papa: l’ingiustizia è la radice della povertà, ascoltiamo il grido degli ultimi

PAPA: L’INGIUSTIZIA È LA RADICE DELLA POVERTÀ, ASCOLTIAMO IL GRIDO DEGLI ULTIMI

Nella Basilica Vaticana, il Pontefice celebra la Messa in occasione della Giornata mondiale dei poveri e chiede a tutti di “amare gratuitamente”, secondo l’esempio di Gesù, in un mondo dove troppo spesso si calpesta la “dignità umana” nell’indifferenza pressoché generale. Per l’occasione, Papa Francesco incontra 6.000 indigenti accompagnati dalle associazioni e dai gruppi parrocchiali

Vocazione personale e impegno nel mondo: il testo finale del Sinodo

VOCAZIONE PERSONALE E IMPEGNO NEL MONDO: IL TESTO FINALE DEL SINODO

“I giovani hanno bisogno di santi?. Il documento conclusivo chiede di proporre ai ragazzi periodi prolungati di impegno e di servizio. Accoglienza per gli omosessuali, ma senza cambi di dottrina.

Dal Brasile al Sud Sudan, essere missionari tra guerra e povertà

DAL BRASILE AL SUD SUDAN, ESSERE MISSIONARI TRA GUERRA E POVERTÀ

Padre Gianpietro Carraro, suor Evelina Mattei e Carla Magnaghi sono le tre persone insignite del Premio “Cuore Amico” per il loro impegno in terre martoriate.
Padre Gianpietro Carraro, suor Evelina Mattei e Carla Magnaghi, nonostante le difficoltà, hanno testimoniato e testimoniano quotidianamente il Vangelo. Gianpietro è disceso agli inferi delle favelas di San Paolo, Evelina nei suoi 43 anni in Africa ha vissuto sulla sua pelle il dramma delle guerre, Carla in una terra martoriata come il Sud Sudan si occupa dei bambini disabili...

Pedofilia, il papa a Dublino: crimini ripugnanti, abbiamo fallito

PEDOFILIA, IL PAPA A DUBLINO: CRIMINI RIPUGNANTI, ABBIAMO FALLITO

Il pontefice, al primo giorno di visita in Irlanda, parlando alle autorità dei crimini commessi dai preti, invoca "norme stringenti per rimediare a errori"

Migranti, Parolin: la chiusura dei porti non è una soluzione

MIGRANTI, PAROLIN: LA CHIUSURA DEI PORTI NON È UNA SOLUZIONE

Così il Segretario di Stato vaticano a margine della presentazione del bilancio 2017 dell'ospedale Bambino Gesù di Roma.
«Con il presidente Mattarella abbiamo parlato di questioni internazionali. Il presidente è tornato da un viaggio nei Pesi baltici, abbiamo parlato del tema dei migranti ma naturalmente all'interno del tema dell'Ue. Su questo abbiamo già espresso preoccupazione per la chiusura dei porti, direi che certamente non è la soluzione».

Il Papa denuncia “l’indifferenza che uccide” il Medio Oriente

IL PAPA DENUNCIA “L’INDIFFERENZA CHE UCCIDE” IL MEDIO ORIENTE

Francesco a Bari con i patriarchi e membri di tutte le Chiese: nella regione «guerra, violenza e distruzione, occupazioni e forme di fondamentalismo, migrazioni forzate e abbandono, il tutto nel silenzio di tanti e con la complicità di molti»

Cena con il Papa e 280 poveri per festeggiare Krajewski

CENA CON IL PAPA E 280 POVERI PER FESTEGGIARE KRAJEWSKI

In Vaticano senzatetto le persone disagiate a tavola con il neo-cardinale polacco. E a sorpresa arriva Francesco per mangiare con loro.

Naufragio. 100 migranti morti al largo della Libia. Recuperati i corpi di tre bambini

NAUFRAGIO. 100 MIGRANTI MORTI AL LARGO DELLA LIBIA. RECUPERATI I CORPI DI TRE BAMBINI

Il portavoce della Marina libica, Ayob Amr Ghasem, ha confermato che "circa 100" migranti sono "dati per dispersi" nel naufragio di un "gommone" avvenuto "ad est di Tripoli".
Hanno atteso in acqua un'ora, nuotando come potevano, aspettando soccorsi che non sono arrivati. Sono morte così 100 persone, 70 uomini e 30 donne, in un naufragio confermato dalla Guardia costiera libica e dall'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Acnur), che in un tweet si dice rattristato dalla tragedia.

Giornata mondiale per la Carità del Papa

GIORNATA MONDIALE PER LA CARITÀ DEL PAPA

Domenica 28 giugno è la “Giornata per la carPapa Francesco a Rebibbia: in carcere torna la speranzaità del Papa”, nella quale il vescovo di Roma chiede ai fedeli di “dargli una mano” nel testimoniare al mondo che l’amore universale di Dio si manifesta attraverso l’amore efficace dei cristiani.

La Chiesa in ascolto dei giovani: tra speranze, “scarti” e incertezze

LA CHIESA IN ASCOLTO DEI GIOVANI: TRA SPERANZE, “SCARTI” E INCERTEZZE

Pubblicato l’Instrumentum laboris del Sinodo: web, fake news, gender, sessualità, disoccupazione, famiglia, educazione, razzismo, suicidi, tra i temi proposti da giovani ed episcopati come traccia dei lavori di ottobre.

Papa: serve l’energia ma non a costo di distruggere la civiltà

PAPA: SERVE L’ENERGIA MA NON A COSTO DI DISTRUGGERE LA CIVILTÀ

Un’alleanza per affrontare le due grandi fragilità del mondo: i poveri e l’ambiente. E’ la richiesta di Papa Francesco ai partecipanti all’Incontro sulla transizione energetica e della cura della casa comune, ricevuti in Vaticano. Un Simposio di due giorni tenutosi presso la Casina Pio IV, sede della Pontificia Accademia delle Scienze.

La Chiesa è di casa nello sport, palestra di vita e di fede

LA CHIESA È DI CASA NELLO SPORT, PALESTRA DI VITA E DI FEDE

“Dare il meglio di sé”: questo il titolo del documento presentato nella sala stampa della Santa Sede e pubblicato dal Dicastero Laici, Famiglia e Vita. Il testo condensa il magistero dei Papi e della Chiesa sullo sport mettendo in risalto le analogie tra lo sforzo della competizione e l’impegno nella vita cristiana. Lo sport forma le persone, sia “pulito, umano e giusto”.

Argentina, Francesco alle Caritas: scommettere la propria carne per i poveri

ARGENTINA, FRANCESCO ALLE CARITAS: SCOMMETTERE LA PROPRIA CARNE PER I POVERI

«Voi sapete che la miseria è modesta, sempre si nasconde... Bisogna andare a cercarla. C’è così tanto dolore! Tanta miseria! Così tanti problemi!». Sono riflessioni spontanee, che nascono dall’istinto e dal cuore, quelle che il Papa pronuncia in un videomessaggio inviato agli agenti pastorali delle Caritas in Argentina. Dal Pontefice l’invito ad «accarezzare il cuore della gente» e «scommettere la propria carne» per i poveri.

Papa: i vescovi difendano i fedeli da chi li disorienta

PAPA: I VESCOVI DIFENDANO I FEDELI DA CHI LI DISORIENTA

Vicinanza, coinvolgimento con la vita del proprio gregge, sorveglianza per difendere dai lupi: così nell'omelia a Casa santa Marta, Francesco parla del 'lavoro' dei vescovi a cui spetta custodire e confermare nella fede. E dice: "che non manchi alla Chiesa la custodia dei pastori".

Parolin: “In Corea si è accesa una grande speranza”

PAROLIN: “IN COREA SI È ACCESA UNA GRANDE SPERANZA”

Intervista con il Segretario di Stato: la preoccupazione per la Siria, la pazienza nelle trattative della Cina che mirano soltanto all’unità della Chiesa. “Sono scosso dal caso Alfie”.

Il Papa a Molfetta, dove “anche le pietre parlano di don Tonino Bello”

IL PAPA A MOLFETTA, DOVE “ANCHE LE PIETRE PARLANO DI DON TONINO BELLO”

Nel 25esimo anniversario della morte del suo storico pastore, don Tonino
grande attesa per la visita di Francesco nella città salentina dove il presidente di Pax Christi fu vescovo. Il sacerdote che collaborò con lui alla pastorale giovanile: «Oggi esorterebbe all’accoglienza dei migranti»

1 di 40

Don Gabriele - Lettere dal Brasile
Lettere di Don Gabriele Burani parroco di Ipirá, Bahia, Diocesi di Ruy Barbosa.