Categorie

Elenco Categorie:

22 aprile Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni

22 APRILE GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LE VOCAZIONI

Testo poetico del vescovo Tonino Bello sulla vocazione:
Vocazione. È la parola che dovresti amare di più.
Perché è il segno di quanto sei importante agli occhi di Dio.
È l’indice di gradimento, presso di Lui, della tua fragile vita.
Sì, perché, se ti chiama, vuol dire che ti ama.
Gli stai a cuore, non c’è dubbio.
In una turba sterminata di gente risuona un nome: il tuo.
Stupore generale. A te non aveva pensato nessuno. Lui sì!
Più che “vocazione”, sembra una “evocazione”. Evocazione dal nulla.
Puoi dire a tutti: si è ricordato di me.
E davanti ai microfoni della storia (a te sembra nel segreto del tuo cuore) ti affida un compito che solo tu puoi svolgere.
Tu e non altri. Un compito su misura... per Lui.
Sì, per Lui, non per te. Più che una missione, sembra una scommessa.
Una scommessa sulla tua povertà. Ha scritto “T’amo” sulla roccia, sulla roccia, non sulla sabbia come nelle vecchie canzoni.
E accanto ci ha messo il tuo nome. Forse l’ha sognato di notte. Nella tua notte. Alleluia.
Puoi dire a tutti: non si è vergognato di me.

Università cattolica del sacro cuore

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE

94ª GIORNATA PER L’UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE EREDI E INNOVATORI. I GIOVANI PROTAGONISTI DELLA STORIA.

25 marzo 2018 - Giornata mondiale della gioventù nelle singole Diocesi

25 MARZO 2018 - GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ NELLE SINGOLE DIOCESI

Quest’anno la GMG diocesana si terrà a Reggio E. e viene riservata agli adolescenti dai 14 ai 18 anni, insieme ai loro educatori. "Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia presso Dio" (Lc 1,30) è il titolo scelto da Papa Francesco e s'inserisce in un percorso triennale mariano iniziato nel 2017 e che culminerà con la GMG di Panama del 2019. L'appuntamento è per le 16:30 in Cattedrale quando vi sarà la graphic novel "Oscar e la dama in rosa" tratta dal romanzo breve di Eric Emmanuel Schmmit. I disegni dal vivo renderanno ancora più avvincente ed emotivamente toccante il racconto della storia di Oscar bimbo di dieci anni malato di leucemia, del suo incontro con Nonna Rosa e della sua scoperta di Dio. A seguire vi sarà un'attività attraverso i social di riflessione e confronto nel centro storico di Reggio per poi terminare alla Basilica della Ghiara dove si sarà l'affidamento a Maria. Occorre portare samartphone, cuffiette e 5 euro.
L’evento si concluderà alle 19:30.

40 ANNI DI DIACONATO

40 ANNI DI DIACONATO

Venerdì 23 marzo:

ore 19: Santa Messa con il vescovo Massimo
ore 20: Festa in oratorio

All'interno le parole della moglie del diacono Gianni Spaggiari

4 marzo - Giornata missionaria diocesana

4 MARZO - GIORNATA MISSIONARIA DIOCESANA

Una quarantina di unità pastorali si sono rese disponibili a farsi, vicendevolmente, «comunità in uscita»

4 febbraio – Giornata della vita

4 FEBBRAIO – GIORNATA DELLA VITA

Frasi celebri:
-La vita è il dono che Dio ti ha fatto. Il modo in cui la vivi è il dono che tu fai a Dio.
Leo Buscaglia
-Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l’arte di vivere come fratelli.
Martin Luther King
-Si può parlare di depenalizzazione dell’aborto, ma non si può essere moralmente indifferenti di fronte all’aborto.
Norberto Bobbio
-Se una madre può uccidere il suo stesso figlio, ancora in grembo, cosa impedisce che io uccida te e tu uccida me? Non c'è più nessun ostacolo.
Madre Teresa di Calcutta
-È importante aggiungere più vita agli anni, non più anni alla vita.
Abramo Lincoln
-Chi non ha una missione nella vita è il più povero di tutti.
Albert Schweitzer
-La vita non ha l’obbligo di darci quello che ci aspettiamo.
Margareth Mitchell
-Se un uomo non ha scoperto qualcosa per cui è disposto a morire non è degno di vivere.
Martin Luther King
-Se non decidi della tua vita, qualcun altro deciderà per te.
Leo Buscaglia

SEI ANCHE TU…

SEI ANCHE TU…

Gli auguri natalizi di Papa Francesco.

17 Dicembre - Giornata Diocesana della Caritas

17 DICEMBRE - GIORNATA DIOCESANA DELLA CARITAS

“…La carità non può essere neutra, asettica, indifferente, tiepida o imparziale! La carità contagia, appassiona, rischia e coinvolge! Perché la carità vera è sempre immeritata, incondizionata e gratuita! (cfr. 1 Cor 13). La carità è creativa nel trovare il linguaggio giusto per comunicare con tutti coloro che vengono ritenuti inguaribili e quindi intoccabili. Trovare il linguaggio giusto... Il contatto è il vero linguaggio comunicativo, lo stesso linguaggio affettivo che ha trasmesso al lebbroso la guarigione. Quante guarigioni possiamo compiere e trasmettere imparando questo linguaggio del contatto! Era un lebbroso ed è diventato annunciatore dell’amore di Dio.
Dice il Vangelo: «Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto» (Mc 1, 45). Cari fedeli, questa è la logica di Gesù, questa è la strada della Chiesa: non solo accogliere e integrare, con coraggio evangelico, quelli che bussano alla nostra porta, ma uscire, andare a cercare, senza pregiudizi e senza paura, i lontani manifestando loro gratuitamente ciò che noi abbiamo gratuitamente ricevuto. «Chi dice di rimanere in Cristo, deve anch’egli comportarsi come lui si è comportato» (1 Gv. 2, 6). La totale disponibilità nel servire gli altri è il nostro segno distintivo, è l’unico nostro titolo di onore!”
(Da un discorso di Papa Francesco del 15.02.2015)

RIFLESSIONE DI BENEDETTO XVI SUL VANGELO DI DOMENICA 10 DICEMBRE

Cari fratelli e sorelle, da una settimana stiamo vivendo il tempo liturgico dell’Avvento: tempo di apertura al futuro di Dio, tempo di preparazione al santo Natale, quando Lui, il Signore, che è la novità assoluta, è venuto ad abitare in mezzo a questa umanità decaduta per rinnovarla dall’interno...

26 novembre - Giornata nazionale del sostentamento del clero

26 NOVEMBRE - GIORNATA NAZIONALE DEL SOSTENTAMENTO DEL CLERO

"Doniamo a chi si dona, prendiamoci cura dei sacerdoti come loro si prendono cura di noi”
Messaggio dei Vescovi dell’Emilia Romagna.

19 novembre – 1^ giornata mondiale del povero

19 NOVEMBRE – 1^ GIORNATA MONDIALE DEL POVERO

Papa Francesco ha istituito la ‘giornata mondiale del povero’: si terrà annualmente, due domeniche prima dell’inizio dell’Avvento. Quest’anno pertanto si celebra il 19 novembre e ha per titolo le parole: “Non amiamo a parole ma con i fatti.”

22 ottobre – Giornata missionaria mondiale

22 OTTOBRE – GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO PER LA GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE 2017.
La missione al cuore della fede cristiana

COMMENTO DEL PAPA AL VANGELO DI DOMENICA 15 OTTOBRE

ANGELUS - Piazza San Pietro - Domenica, 12 ottobre 2014

LETTERA DEL VESCOVO A DON FERNANDO

Lettera del Vescovo Massimo per l'ingresso a Calerno di don Fernando parroco dell'unità pastorale di Calerno-S.Ilario.

1 di 15

Il Papa a Molfetta, dove “anche le pietre parlano di don Tonino Bello”

IL PAPA A MOLFETTA, DOVE “ANCHE LE PIETRE PARLANO DI DON TONINO BELLO”

Nel 25esimo anniversario della morte del suo storico pastore, don Tonino
grande attesa per la visita di Francesco nella città salentina dove il presidente di Pax Christi fu vescovo. Il sacerdote che collaborò con lui alla pastorale giovanile: «Oggi esorterebbe all’accoglienza dei migranti»

Il Papa riceve il padre di Alfie: solo Dio è padrone della vita

IL PAPA RICEVE IL PADRE DI ALFIE: SOLO DIO È PADRONE DELLA VITA

Incontro a Santa Marta tra Francesco e il papà di Alfie. Al termine dell'udienza generale il Papa ha voluto di nuovo attirare l’attenzione sul bimbo inglese e su Vincent Lambert, ricordando con forza che l’unico padrone della vita, dall’inizio alla fine naturale, è Dio.

Le parole di Francesco sull'inferno: “eterno abisso di solitudineˮ

LE PAROLE DI FRANCESCO SULL'INFERNO: “ETERNO ABISSO DI SOLITUDINEˮ

Papa Bergoglio ha citato numerose volte gli inferi, che non sono un luogo ma uno stato nel quale si sceglie di essere rifiutando l'amore di Dio.
Papa Francesco nei primi cinque anni di pontificato ha parlato moltissime volte del demonio, essere personale e tentatore, e ha citato in varie occasioni anche l'inferno. La pena principale dell'inferno, si legge nel Catechismo della Chiesa cattolica al numero 1035 «consiste nella separazione eterna da Dio, nel quale soltanto l'uomo può avere la vita e la felicità per le quali è stato creato e alle quali aspira»...

Messa in Coena Domini e lavanda di piedi a Regina Coeli.

MESSA IN COENA DOMINI E LAVANDA DI PIEDI A REGINA COELI.

«Una pena che non è aperta alla speranza non è cristiana né umana». Confida che si opererà alla cataratta e invita i detenuti a uno «sguardo nuovo» aperto alla speranza.
Se nel corso della storia «tanti re, imperatori, capi di Stato avessero capito» l’insegnamento di Gesù che, lavando i piedi ai suoi discepoli, ha mostrato che «chi comanda deve servire», «invece di comandare, essere crudeli, uccidere gente», «quante guerre non sarebbero state fatte!»...

IL PAPA: LA CROCE? NON È ORNAMENTO O UN “ACCESSORIO D’ABBIGLIAMENTO”

All’Angelus il Papa spiega che il «mistero della morte del Figlio di Dio è supremo atto di amore, fonte di vita. Il crocifisso è un segno religioso da contemplare e comprendere»

“Sui migranti la politica troppo fragile, ha alimentato la paura”

“SUI MIGRANTI LA POLITICA TROPPO FRAGILE, HA ALIMENTATO LA PAURA”

Il patriarca di Venezia, Francesco Moraglia: non c’è sfiducia nelle istituzioni, ma in certi leader. I giovani sono stufi di slogan e promesse mirabolanti.

Il Papa istituisce nel calendario la festa di Maria madre della Chiesa

IL PAPA ISTITUISCE NEL CALENDARIO LA FESTA DI MARIA MADRE DELLA CHIESA

Un decreto del cardinale Sarah, prefetto del Culto divino, stabilisce la memoria obbligatoria nel rito romano per il lunedì dopo Pentecoste.
«Il Sommo Pontefice Francesco, considerando attentamente quanto la promozione di questa devozione possa favorire la crescita del senso materno della Chiesa nei Pastori, nei religiosi e nei fedeli, come anche della genuina pietà mariana, ha stabilito che la memoria della beata Vergine Maria, madre della Chiesa, sia iscritta nel calendario romano nel lunedì dopo Pentecoste e celebrata ogni anno»

Siria. A Ghouta, roccaforte dei ribelli, la sofferenza dei bambini

SIRIA. A GHOUTA, ROCCAFORTE DEI RIBELLI, LA SOFFERENZA DEI BAMBINI

«Trenta ore di bombardamenti continui, 200 morti, tra cui una sessantina di bambini, 400 feriti gravi». Mohammed Adam, operatore dei White Helmets, i soccorritori siriani nei Ghouta orientale, prova a contenere nei numeri una tragedia che non sembra avere più limiti.

“La Quaresima non è triste. Dobbiamo respingere i falsi valori”

“LA QUARESIMA NON È TRISTE. DOBBIAMO RESPINGERE I FALSI VALORI”

Il Papa all’Angelus: «Spogliarci dell’egoismo». Augura ai detenuti «riconciliazione e rinnovamento della vita». Poi l’appello ai giovani per il Sinodo dei vescovi a loro dedicato.
«La Quaresima è un cammino di conversione e di lotta contro il male, bisogna avere il coraggio di respingere tutto ciò che ci porta fuori strada, i falsi valori che ci ingannano attirando in modo subdolo il nostro egoismo», afferma Francesco all’Angelus. Il male è «all’opera dove ci sono violenze, guerre, ingiustizie» e non bisogna perdere tempo, la felicità non è nella ricchezza o nella carriera...

“Egoismo, superbia, e corruzione sono malattie del cuore”

“EGOISMO, SUPERBIA, E CORRUZIONE SONO MALATTIE DEL CUORE”

«Il peccato e non la malattia ci rende impuri», afferma il Papa. Per evitare ai malati «la solitudine e l’emarginazione» Francesco raccomanda «adeguata assistenza sanitaria e carità fraterna che sa farsi attenzione concreta e solidale».

GIORNATA DIOCESANA DEL SEMINARIO

GIORNATA DIOCESANA DEL SEMINARIO
DOMENICA 21 GENNAIO

Carissimi fedeli della Diocesi di Reggio Emilia – Guastalla, domenica 21 gennaio, come ogni anno, si tiene la giornata di sostegno al seminario della nostra Diocesi. È sempre straordinario vedere come sia viva la sensibilità dei fedeli al sostegno dei nostri giovani che rispondono positivamente alla chiamata del Signore al sacerdozio. È davvero importante che si intensifichino le preghiere a Dio affinché la Chiesa di ReggioEmilia Guastalla possa accompagnare, preparare e portare al sacerdozio nuovi giovani. Spetta a ciascuno di noi trovare le parole per sensibilizzare il popolo a noi affidato a pregare per sempre nuove vocazioni e a sostenere con la colletta di domenica lo studio e la preparazione dei nostri seminaristi.
Massimo Camisasca, vescovo

Papa a Huanchaco: è Gesù che tutto trasforma, rinnova e consola

PAPA A HUANCHACO: È GESÙ CHE TUTTO TRASFORMA, RINNOVA E CONSOLA

Nelle tempeste della vita, nelle inondazioni dell’anima è Gesù che tutto trasforma, rinnova e consola. In Lui la comunità credente resta unita e forte di fronte alle avversità. E’ questo il messaggio che il Papa lascia durante la Messa, alle popolazioni del nord del Perù provate dalla natura e dall’insicurezza sociale.

Papa Francesco è arrivato in Cile

PAPA FRANCESCO È ARRIVATO IN CILE

E’ entrato nel vivo il 22.esimo viaggio apostolico di Papa Bergoglio, atterrato lunedì 15 gennaio a Santiago del Cile, prima tappa del suo pellegrinaggio in Sud America.

Card. Stella: le omelie parlino al cuore, come fa Francesco

CARD. STELLA: LE OMELIE PARLINO AL CUORE, COME FA FRANCESCO "CLERUS APP"

Intervista al prefetto della Congregazione per il Clero sulla "Clerus App"
Ha destato ampio interesse l’applicazione “Clerus App”, promossa dalla Congregazione per il Clero in sinergia con la Segreteria per la Comunicazione. Uno strumento per offrire un aiuto ai sacerdoti nel preparare le omelie domenicali. Su questa applicazione e sull’importanza dell’omelia in Papa Francesco, abbiamo raccolto la riflessione del cardinale Beniamino Stella, prefetto della Congregazione per il Clero.

“Rohingya, con i generali non ho negoziato la verità”

“ROHINGYA, CON I GENERALI NON HO NEGOZIATO LA VERITÀ”

rancesco spiega la scelta di non nominare la crisi umanitaria dei profughi. «In Myanmar ho rispettato i miei interlocutori, ma il messaggio è arrivato”.

“Qui la Chiesa sta aiutando tanti, senza distinzioni etniche o religiose”

“QUI LA CHIESA STA AIUTANDO TANTI, SENZA DISTINZIONI ETNICHE O RELIGIOSE”

La messa di Francesco nel Kyaikkasan Ground di Yangon: «So che molti in Myanmar portano le ferite della violenza. Pensiamo che la cura possa venire dalla rabbia e dalla vendetta. Tuttavia la via della vendetta non è la via di Gesù»

IRAQ, PAPA FRANCESCO: POVERTÀ E GUERRE FACILITANO IL FONDAMENTALISMO

Udienza alla Chiesa assira dell’Oriente: i cristiani «possano operare, nel paziente lavoro di ricostruzione dopo tante devastazioni, in pace e nel pieno rispetto con tutti»

Inaugurazione Casa San Francesco

INAUGURAZIONE CASA SAN FRANCESCO

Domenica 19 novembre, nella Giornata Mondiale dei Poveri, alle ore 16.00, il Vescovo Massimo inaugura e benedice Casa San Francesco, nuovo luogo di accoglienza presso il Convento dei Cappuccini di Via Ferrari Bonini.
I Frati hanno messo a disposizione della Caritas diocesana, e ristrutturato a loro spese, parte del convento che diverrà luogo di accoglienza per persone e famiglie in difficoltà.
Alle ore 18.00, in Cattedrale, la Santa Messa presieduta dal Vescovo concluderà la prima Giornata Mondiale dei Poveri voluta fortemente da Papa Francesco.

“Accogliere non è solo darmi da fare ma lasciare ciò che è mio”

“ACCOGLIERE NON È SOLO DARMI DA FARE MA LASCIARE CIÒ CHE È MIO”

Il Papa riceve in piazza San Pietro la Famiglia vincenziana che festeggia i 400 anni: chi prega rimane «contaminato» da Dio e chi ama i poveri «non sta in poltrona a guardare»

PROLUSIONE. BASSETTI: LAVORO, FAMIGLIA, GIOVANI E MIGRANTI LE PRIORITÀ PER IL PAESE

La prima prolusione del presidente della Cei. Alle istituzioni: politiche innovative e concrete (come il fattore famiglia nel sistema fiscale). Migrazioni, bene i corridoi umanitari.

Cei, Bassetti vuole finire l’epoca delle “prolusioniˮ

CEI, BASSETTI VUOLE FINIRE L’EPOCA DELLE “PROLUSIONIˮ

Lunedì il cardinale apre i lavori del Consiglio permanente con il rituale discorso iniziale e pubblico. Ma è intenzionato a proporre ai vescovi di cambiare registro per favorire un dibattito più libero e collegiale.

1 di 39

Don Gabriele - Lettere dal Brasile
Lettere di Don Gabriele Burani parroco di Ipirá, Bahia, Diocesi di Ruy Barbosa.