Categorie

Elenco Categorie:

ORATORIO ESTIVO 2018

ORATORIO ESTIVO 2018

• S.ILARIO
inizierà l’11 giugno, terminerà il 26 luglio
e sarà rivolto ai ragazzi delle Medie
e delle elementari.
• CALERNO
Si terrà nei giorni 25.27.29 giugno e 2.4.6 luglio. Sarà rivolto ai
bambini delle Elementari e delle Medie e avrà momenti comuni
con quello di S. Ilario.

Oratorio Estivo 2017

ORATORIO ESTIVO 2017

Si parte anche quest'anno con l'Oratorio Estivo:
tante sorprese, tante novità e tanta tanta carica!!!

INCONTRO CON IN GENITORI DEI BAMBINI E DEGLI ANIMATORI

INCONTRO CON IN GENITORI DEI BAMBINI E DEGLI ANIMATORI

Sono invitati i genitori dei bambini e degli animatori.
Un momento di incontro per informare sul progetto educativo che sta dietro all'esperienza dell'oratorio estivo, per condividere le motivazioni delle scelte e per ascoltare e rispondere ad eventuali domande. Vi aspettiamo.

Lunedì 18/07/16 ore 20.30 Cena con gli animatori!!

LUNEDÌ 18/07/16 ORE 20.30 CENA CON GLI ANIMATORI!!

TI ASPETTIAMOO!!

Menù: Gnocco fritto, panzerotti e salumi

Prezzi:
- Adulti 10 eur.
- Bimbi 7 eur..

Per prenotazioni e info:
• Emma: 339 6599518
• Antonella: 347 1203556
• Roberta: 347 8273395

Musica e balli di gruppo..

Presentazione Oratorio Estivo 2016

PRESENTAZIONE ORATORIO ESTIVO 2016

Lunedì 30 Maggio ore 18.30 in oratorio:
PRESENTAZIONE DELL'ORATORIO ESTIVO 2016
Sono invitati tutti i genitori

Clicca per iscriverti all'oratorio estivo 2016

CLICCA PER ISCRIVERTI ALL'ORATORIO ESTIVO 2016

Pre iscrizioni oratorio estivo 2016

Iscrizioni anche presso la segreteria dell'oratorio estivo
- 50 eur. per i tesserati Anspi
- 57 eur. per i non tesserati

Per maggiori informazioni:
Alessandro: 328 3715499 - Email: oratorio.osgb@gmail.com - Facebook: Oratorio S.Ilario

PREGHIERA PER L’ORATORIO ESTIVO DI S. ILARIO

La parrocchia di S. Ilario è nel pieno dell’ Oratorio estivo, accompagniamo questa importante iniziativa educativa con la presente invocazione:
Gesù buon Pastore, che sempre guardi con simpatia i bambini e i giovani, ti preghiamo per il nostro Oratorio: fa che sia come una famiglia unita, una comunità viva, un luogo di vera giovinezza per tutta la comunità parrocchiale.
Signore, donaci l'amore perchè in Oratorio crescano armonia, concordia, collaborazione, stima reciproca, sana gara nel bene.
Signore, donaci la pazienza perchè i ritardi, le infedeltà, le mancanze di ciascuno di noi non siano motivo di divisione ma impegno a crescere anche nella fatica.
Signore, donaci il rispetto per ogni persona che viene in Oratorio con le sue doti e i suoi difetti perchè nel profondo, ognuno cerca te.
Signore, donaci la speranza perchè il bene è ciò che rimane e tu sai moltiplicare, anche oggi, il poco che sappiamo fare.
Sostieni Ando, don Fernando ed Elisabetta che sono al servizio del nostro Oratorio: non li sorprenda lo scoraggiamento e la sfiducia.
Sostieni anche gli animatori affinchè siano fermento, segno e vincolo di unità.
Maria, madre tua e nostra, interceda presso di Te che vivi con il Padre e lo Spirito Santo nei secoli dei secoli, amen.

"EFFETTO VAJONT!!"
LUNEDÌ 15 GIUGNO INIZIERÀ L’ORATORIO ESTIVO

Come tutti gli anni la settimana che precede l’Oratorio estivo è carica di tensione, di agitazione e di paura. Per quanto si sia cercato di prepararsi e di organizzarsi, si ha la sensazione di non essere mai pronti a quello che sta per cominciare; è un misto tra il timore e l’impazienza. Io e gli animatori che più da vicino collaborano all’organizzazione dell’oratorio estivo chiamiamo questa sensazione “Effetto Vajont”.
E’ il silenzio appena prima della tempesta, è il mare che si ritira prima dello tsunami, è quel senso di vertigine che si ha quando, dopo il salto, si aspetta di toccare di nuovo la terra. E’ il presentimento che qualcosa di importante, imprevisto e grandioso stia per succedere.
Qualche anno di esperienza mi insegna che, effettivamente, qualcosa di grande e inaspettato tutti gli anni succede davvero; ed è sempre legato alla passione e l’impegno che viene messo in campo dagli animatori. Nell’arco delle sette settimane di campo estivo sono spettatore di vere e proprie trasformazioni di ragazzi e ragazze che si aprono al servizio e alla vita; trasformazioni paragonabili solo a quegli spettacoli naturali che son lo sbocciare di un fiore o la metamorfosi della crisalide in farfalla.
Chi lavora in questo campo sa che l’oratorio estivo è fatto più per gli animatori che per i bambini, sono loro ad essere nello stesso tempo promotori e destinatari di questa esperienza, sono i veri protagonisti di questa impresa. A loro i migliori auguri di un buon oratorio estivo, e l’invito sempre acceso a mettere in gioco, a servizio di tutti, i talenti che hanno ricevuto, certo che non rimarranno delusi.
Che Dio accompagni questa nostra avventura!

Alessandro Bizzarri

ORATORIO ESTIVO dal 15 Giugno al 31 Luglio - Scaricate i moduli di iscrizione!

ORATORIO ESTIVO DAL 15 GIUGNO AL 31 LUGLIO - SCARICATE I MODULI DI ISCRIZIONE!

Il Circolo Anspi San Giovanni Bosco in collaborazione con la Parrocchia di Sant'Ilario organizza l'Oratorio Estivo 2015.

"Gli eroi si ricordano, i miti non muoiono mai"

Per tutti i bambini dalla 1° Elementare alla 2° Media

• Mattino: 9.30 - 12.30
• Pomeriggio: 15.30 - 18.30
• Chiuso il lunedì mattina

• Iscrizioni: nelle prime due domeniche di giugno e durante tutto l'oratorio estivo.

• Per informazioni:
oratorio.osgb@gmail.com
328 3715499 Alessandro

Apertura Oratorio Estivo 2014 - Grest - Dal 16 Giugno al 1 Agosto 2014 - ISCRIVITI !!!!

APERTURA ORATORIO ESTIVO 2014 - GREST - DAL 16 GIUGNO AL 1 AGOSTO 2014 - ISCRIVITI !!!!
VI ASPETTIAMO NUMEROSI

Scarica i moduli per l'iscrizione all'oratorio Estivo 2014

Nell'allegato troverai i seguenti moduli:
• Iscrizione
• Domanda di Tesseramento

All'interno il tutorial per aiutarti nella compilazione.

LE CARATTERISTICHE SONO LE SEGUENTI:

• Partecipazione:
Dalla prima elementare alla seconda media

• Orari:
Mattino: 9:30-12:30 - Pomeriggio: 15:30-18:30

• Tema:
JUMANJI (Giocare è una cosa seria)

• Iscrizioni:
Nelle prime 3 domeniche di Giugno sul piazzale e durante tutto l'oratorio estivo

• Referente:
Ando Bizzarri - cell: 328 3715499 - email: ando_81@libero.it

• Altri Recapiti:
Email: oratorio.osgb@gmail.com
Pagina Faceebok: www.facebook.com/OratorioEstivoSantIlario

Festa di chiusura dell'Oratorio Estivo 2013

FESTA DI CHIUSURA DELL'ORATORIO ESTIVO 2013

Si è concluso l'oratorio estivo parrocchiale 2013 con un record di iscrizioni, 320 partecipanti.
Alleghiamo alcune foto della festa finale.
Un grazie particolare ad Ando, don Fernando e tutti i delegati per l'impegno profuso.

Oratorio Estivo (Grest) dal 17 Giugno al 2 Agosto 2013, ISCRIVITI !!!

ORATORIO ESTIVO (GREST) DAL 17 GIUGNO AL 2 AGOSTO 2013, ISCRIVITI !!!

Sono aperte le iscrizioni per l'Oratorio Estivo (Grest) che si terrà dal 17 Giugno al 2 Agosto 2013, per tutti i bimbi dalla 1° elementare alla 2° media.
Dal Lunedì al Venerdì nei seguenti orari:
Mattino: dalle 9.30 alle 12.30, Pomeriggio: dalle 15.30 alle 18.30

SI RACCOLGONO LE ISCRIZIONI LE PRIME 3 DOMENICHE DI GIUGNO DOPO LA MESSA e per tutto l'Oratorio Estivo.

HAKUNA MATATA

Un itinerario alla ri-scoperta dei classici di Walt Disney

ORATORIO ESTIVO 2011

ORATORIO ESTIVO 2011

Oratorio Estivo dal 20 Giugno al 6 Agosto dal lunedì al venerdì
Per iscrizioni rivolgersi ad Alessandro Bizzarri

1 di 1

Papa Francesco: l'Avvento ci indica l'essenziale della vita, incontrare Cristo nei fratelli

PAPA FRANCESCO: L'AVVENTO CI INDICA L'ESSENZIALE DELLA VITA, INCONTRARE CRISTO NEI FRATELLI

L’Avvento è il tempo che ci è dato per accogliere il Signore che ci viene incontro, per riconoscerlo nei fratelli, per imparare ad amare. Riproponiamo alcune catechesi di Papa Francesco per approfondire il significato di questo tempo che dà inizio al nuovo anno liturgico (Anno C).

"GLOBAL MIGRATION COMPACT" PERCHÉ NON PARTECIPIAMO? (FAMIGLIA CRISTIANA)

Il Global Migration Compact è il progetto adottato al Palazzo di Vetro che il 19 settembre 2016 ha definito un testo intitolato “Dichiarazione di New York su migranti e rifugiati”. Il testo contiene alcuni principi e impegni per affrontare al meglio le crisi migratorie. I 193 membri dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite lo hanno sottoscritto all’unanimità, come primo passo per arrivare alla firma definitiva del Global Compact. Tra i principi affermati nel patto sta la solidarietà nei confronti dei rifugiati e dei profughi, riaffermando l’aiuto ai Paesi che siano interessati ai movimenti migratori di massa.

Papa: l’ingiustizia è la radice della povertà, ascoltiamo il grido degli ultimi

PAPA: L’INGIUSTIZIA È LA RADICE DELLA POVERTÀ, ASCOLTIAMO IL GRIDO DEGLI ULTIMI

Nella Basilica Vaticana, il Pontefice celebra la Messa in occasione della Giornata mondiale dei poveri e chiede a tutti di “amare gratuitamente”, secondo l’esempio di Gesù, in un mondo dove troppo spesso si calpesta la “dignità umana” nell’indifferenza pressoché generale. Per l’occasione, Papa Francesco incontra 6.000 indigenti accompagnati dalle associazioni e dai gruppi parrocchiali

Vocazione personale e impegno nel mondo: il testo finale del Sinodo

VOCAZIONE PERSONALE E IMPEGNO NEL MONDO: IL TESTO FINALE DEL SINODO

“I giovani hanno bisogno di santi?. Il documento conclusivo chiede di proporre ai ragazzi periodi prolungati di impegno e di servizio. Accoglienza per gli omosessuali, ma senza cambi di dottrina.

Dal Brasile al Sud Sudan, essere missionari tra guerra e povertà

DAL BRASILE AL SUD SUDAN, ESSERE MISSIONARI TRA GUERRA E POVERTÀ

Padre Gianpietro Carraro, suor Evelina Mattei e Carla Magnaghi sono le tre persone insignite del Premio “Cuore Amico” per il loro impegno in terre martoriate.
Padre Gianpietro Carraro, suor Evelina Mattei e Carla Magnaghi, nonostante le difficoltà, hanno testimoniato e testimoniano quotidianamente il Vangelo. Gianpietro è disceso agli inferi delle favelas di San Paolo, Evelina nei suoi 43 anni in Africa ha vissuto sulla sua pelle il dramma delle guerre, Carla in una terra martoriata come il Sud Sudan si occupa dei bambini disabili...

Pedofilia, il papa a Dublino: crimini ripugnanti, abbiamo fallito

PEDOFILIA, IL PAPA A DUBLINO: CRIMINI RIPUGNANTI, ABBIAMO FALLITO

Il pontefice, al primo giorno di visita in Irlanda, parlando alle autorità dei crimini commessi dai preti, invoca "norme stringenti per rimediare a errori"

Migranti, Parolin: la chiusura dei porti non è una soluzione

MIGRANTI, PAROLIN: LA CHIUSURA DEI PORTI NON È UNA SOLUZIONE

Così il Segretario di Stato vaticano a margine della presentazione del bilancio 2017 dell'ospedale Bambino Gesù di Roma.
«Con il presidente Mattarella abbiamo parlato di questioni internazionali. Il presidente è tornato da un viaggio nei Pesi baltici, abbiamo parlato del tema dei migranti ma naturalmente all'interno del tema dell'Ue. Su questo abbiamo già espresso preoccupazione per la chiusura dei porti, direi che certamente non è la soluzione».

Il Papa denuncia “l’indifferenza che uccide” il Medio Oriente

IL PAPA DENUNCIA “L’INDIFFERENZA CHE UCCIDE” IL MEDIO ORIENTE

Francesco a Bari con i patriarchi e membri di tutte le Chiese: nella regione «guerra, violenza e distruzione, occupazioni e forme di fondamentalismo, migrazioni forzate e abbandono, il tutto nel silenzio di tanti e con la complicità di molti»

Cena con il Papa e 280 poveri per festeggiare Krajewski

CENA CON IL PAPA E 280 POVERI PER FESTEGGIARE KRAJEWSKI

In Vaticano senzatetto le persone disagiate a tavola con il neo-cardinale polacco. E a sorpresa arriva Francesco per mangiare con loro.

Naufragio. 100 migranti morti al largo della Libia. Recuperati i corpi di tre bambini

NAUFRAGIO. 100 MIGRANTI MORTI AL LARGO DELLA LIBIA. RECUPERATI I CORPI DI TRE BAMBINI

Il portavoce della Marina libica, Ayob Amr Ghasem, ha confermato che "circa 100" migranti sono "dati per dispersi" nel naufragio di un "gommone" avvenuto "ad est di Tripoli".
Hanno atteso in acqua un'ora, nuotando come potevano, aspettando soccorsi che non sono arrivati. Sono morte così 100 persone, 70 uomini e 30 donne, in un naufragio confermato dalla Guardia costiera libica e dall'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Acnur), che in un tweet si dice rattristato dalla tragedia.

Giornata mondiale per la Carità del Papa

GIORNATA MONDIALE PER LA CARITÀ DEL PAPA

Domenica 28 giugno è la “Giornata per la carPapa Francesco a Rebibbia: in carcere torna la speranzaità del Papa”, nella quale il vescovo di Roma chiede ai fedeli di “dargli una mano” nel testimoniare al mondo che l’amore universale di Dio si manifesta attraverso l’amore efficace dei cristiani.

La Chiesa in ascolto dei giovani: tra speranze, “scarti” e incertezze

LA CHIESA IN ASCOLTO DEI GIOVANI: TRA SPERANZE, “SCARTI” E INCERTEZZE

Pubblicato l’Instrumentum laboris del Sinodo: web, fake news, gender, sessualità, disoccupazione, famiglia, educazione, razzismo, suicidi, tra i temi proposti da giovani ed episcopati come traccia dei lavori di ottobre.

Papa: serve l’energia ma non a costo di distruggere la civiltà

PAPA: SERVE L’ENERGIA MA NON A COSTO DI DISTRUGGERE LA CIVILTÀ

Un’alleanza per affrontare le due grandi fragilità del mondo: i poveri e l’ambiente. E’ la richiesta di Papa Francesco ai partecipanti all’Incontro sulla transizione energetica e della cura della casa comune, ricevuti in Vaticano. Un Simposio di due giorni tenutosi presso la Casina Pio IV, sede della Pontificia Accademia delle Scienze.

La Chiesa è di casa nello sport, palestra di vita e di fede

LA CHIESA È DI CASA NELLO SPORT, PALESTRA DI VITA E DI FEDE

“Dare il meglio di sé”: questo il titolo del documento presentato nella sala stampa della Santa Sede e pubblicato dal Dicastero Laici, Famiglia e Vita. Il testo condensa il magistero dei Papi e della Chiesa sullo sport mettendo in risalto le analogie tra lo sforzo della competizione e l’impegno nella vita cristiana. Lo sport forma le persone, sia “pulito, umano e giusto”.

Argentina, Francesco alle Caritas: scommettere la propria carne per i poveri

ARGENTINA, FRANCESCO ALLE CARITAS: SCOMMETTERE LA PROPRIA CARNE PER I POVERI

«Voi sapete che la miseria è modesta, sempre si nasconde... Bisogna andare a cercarla. C’è così tanto dolore! Tanta miseria! Così tanti problemi!». Sono riflessioni spontanee, che nascono dall’istinto e dal cuore, quelle che il Papa pronuncia in un videomessaggio inviato agli agenti pastorali delle Caritas in Argentina. Dal Pontefice l’invito ad «accarezzare il cuore della gente» e «scommettere la propria carne» per i poveri.

Papa: i vescovi difendano i fedeli da chi li disorienta

PAPA: I VESCOVI DIFENDANO I FEDELI DA CHI LI DISORIENTA

Vicinanza, coinvolgimento con la vita del proprio gregge, sorveglianza per difendere dai lupi: così nell'omelia a Casa santa Marta, Francesco parla del 'lavoro' dei vescovi a cui spetta custodire e confermare nella fede. E dice: "che non manchi alla Chiesa la custodia dei pastori".

Parolin: “In Corea si è accesa una grande speranza”

PAROLIN: “IN COREA SI È ACCESA UNA GRANDE SPERANZA”

Intervista con il Segretario di Stato: la preoccupazione per la Siria, la pazienza nelle trattative della Cina che mirano soltanto all’unità della Chiesa. “Sono scosso dal caso Alfie”.

Il Papa a Molfetta, dove “anche le pietre parlano di don Tonino Bello”

IL PAPA A MOLFETTA, DOVE “ANCHE LE PIETRE PARLANO DI DON TONINO BELLO”

Nel 25esimo anniversario della morte del suo storico pastore, don Tonino
grande attesa per la visita di Francesco nella città salentina dove il presidente di Pax Christi fu vescovo. Il sacerdote che collaborò con lui alla pastorale giovanile: «Oggi esorterebbe all’accoglienza dei migranti»

Il Papa riceve il padre di Alfie: solo Dio è padrone della vita

IL PAPA RICEVE IL PADRE DI ALFIE: SOLO DIO È PADRONE DELLA VITA

Incontro a Santa Marta tra Francesco e il papà di Alfie. Al termine dell'udienza generale il Papa ha voluto di nuovo attirare l’attenzione sul bimbo inglese e su Vincent Lambert, ricordando con forza che l’unico padrone della vita, dall’inizio alla fine naturale, è Dio.

Le parole di Francesco sull'inferno: “eterno abisso di solitudineˮ

LE PAROLE DI FRANCESCO SULL'INFERNO: “ETERNO ABISSO DI SOLITUDINEˮ

Papa Bergoglio ha citato numerose volte gli inferi, che non sono un luogo ma uno stato nel quale si sceglie di essere rifiutando l'amore di Dio.
Papa Francesco nei primi cinque anni di pontificato ha parlato moltissime volte del demonio, essere personale e tentatore, e ha citato in varie occasioni anche l'inferno. La pena principale dell'inferno, si legge nel Catechismo della Chiesa cattolica al numero 1035 «consiste nella separazione eterna da Dio, nel quale soltanto l'uomo può avere la vita e la felicità per le quali è stato creato e alle quali aspira»...

Messa in Coena Domini e lavanda di piedi a Regina Coeli.

MESSA IN COENA DOMINI E LAVANDA DI PIEDI A REGINA COELI.

«Una pena che non è aperta alla speranza non è cristiana né umana». Confida che si opererà alla cataratta e invita i detenuti a uno «sguardo nuovo» aperto alla speranza.
Se nel corso della storia «tanti re, imperatori, capi di Stato avessero capito» l’insegnamento di Gesù che, lavando i piedi ai suoi discepoli, ha mostrato che «chi comanda deve servire», «invece di comandare, essere crudeli, uccidere gente», «quante guerre non sarebbero state fatte!»...

IL PAPA: LA CROCE? NON È ORNAMENTO O UN “ACCESSORIO D’ABBIGLIAMENTO”

All’Angelus il Papa spiega che il «mistero della morte del Figlio di Dio è supremo atto di amore, fonte di vita. Il crocifisso è un segno religioso da contemplare e comprendere»

1 di 39

Don Gabriele - Lettere dal Brasile
Lettere di Don Gabriele Burani parroco di Ipirá, Bahia, Diocesi di Ruy Barbosa.