Categorie

Elenco Categorie:

Consegnata la nuova Lettera Pastorale “Vieni e vedrai”

CONSEGNATA LA NUOVA LETTERA PASTORALE “VIENI E VEDRAI”

Domenica 13 novembre, durante la celebrazione eucaristica per la solenne conclusione del Giubileo della Misericordia, con la chiusura della Porta Santa della Cattedrale, è stata presentata la seconda Lettera Pastorale del vescovo Massimo Camisasca dal titolo “Vieni e vedrai”.

Il Vescovo incontra i giovani

IL VESCOVO INCONTRA I GIOVANI

Il vescovo Camisasca parla della misericordia ne “I Promessi Sposi”.
Ecco gli appuntamenti in calendario, promossi dal Servizio diocesano per la Pastorale giovanile nei prossimi tre venerdì sera, tutti nella Cattedrale a Reggio Emilia con inizio alle 20.45.

Elenco degli incontri:
• 26 febbraio: La misericordia nella vita di A. Manzoni
• 4 marzo: Lucia: “Dio perdona tante cose per un’opera di misericordia”
• 11 marzo: Fra Cristoforo: “Può esser castigo, può esser misericordia”

"CONVOCAZIONE DIOCESANA"
DOMENICA 18 OTTOBRE IL VESCOVO MASSIMO SI RIVOLGERÀ AI FEDELI DELLA DIOCESI IN DIRETTA SU TV-TELETRICOLORE

Nel corso della trasmissione, curata dal Centro diocesano per le Comunicazioni sociali, dopo aver guidato un breve momento di preghiera il Vescovo presenterà il tema pastorale e risponderà ad alcune domande formulate dai Consigli pastorali collegati, affrontando anche il tema delle unità pastorali. La convocazione è rivolta in modo particolare ai membri dei Consigli pastorali, possibilmente convocati a livello di unità pastorale (in una delle parrocchie della zona). Clicca per saperne di più sulla diretta e scarica il testo della preghiera che apre e chiude il collegamento

Dalla Ghiara alle unità pastorali

DALLA GHIARA ALLE UNITÀ PASTORALI
OMELIA DI INIZIO ANNO PASTORALE DEL VESCOVO MONS. MASSIMO CAMISASCA

È iniziato sotto lo sguardo materno di Maria, nella festa della sua Natività, l’anno pastorale della Chiesa di Reggio Emilia-Guastalla. Nella Messa solenne presieduta martedì nel Santuario della Beata Vergine della Ghiara, il Vescovo ha indicato i temi che caratterizzeranno il cammino della Diocesi, soffermandosi in particolare sul prossimo Giubileo straordinario della misericordia, quale «esperienza viva della vicinanza del Padre», secondo la definizione del Papa. Nell’omelia Camisasca ha ricordato l’imminente inizio della sua prima Visita pastorale, come modalità di accompagnamento del cammino delle unità pastorali. Intanto anche il Tavolo diocesano di Coordinamento per la Custodia del Creato fa conoscere le sue proposte.

Il Vescovo invita i giovani in Cattedrale ad ciclo di catechesi dal titolo «LI AMO' SINO ALLA FINE»

IL VESCOVO INVITA I GIOVANI IN CATTEDRALE AD CICLO DI CATECHESI DAL TITOLO «LI AMO' SINO ALLA FINE»

Desidero rivolgere un invito ai giovani e a tutti quanti vorranno vivere con me quattro momenti durante la Quaresima: 27 febbraio, 6, 13 e 20 marzo, in Cattedrale, nella nostra Cattedrale, alle 20.45. Quattro momenti per camminare assieme verso la Pasqua.

LA GIOIA DEL NATALE: DIO È RIMASTO INCARNATO

Omelia del nostro Vescovo Massimo Camisasca per il giorno di Natale.
Guastalla – Chiesa dei Servi, 25 Dicembre 2014

La lettera pastorale del Vescovo

LA LETTERA PASTORALE DEL VESCOVO

“Il dono del diaconato permanente” pubblicata da monsignor Massimo Camisasca significativamente in data 4 ottobre, festa di san Francesco d’Assisi, diacono.
La Diocesi di Reggio Emilia mette a disposizione alcune copie della Lettera Pastorale sul diaconato di Mons. Massimo Camisasca. Per richiedere una o più copie scrivere a (costo euro 5,00): Segreteria Vescovado, Via Vittorio Veneto 8,42121 Reggio Emilia. Oppure inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: segreteriaministeri@diocesi.re.it

Camisasca: il cammino della vocazione

CAMISASCA: IL CAMMINO DELLA VOCAZIONE

Ho sempre visto la mia vita segnata da un’unica vocazione che si è sviluppata attraverso nuove scoperte e nuove domande da parte di Dio. Mi viene alla mente un paragone: i missili, che eravamo abituati a vedere qualche decennio fa sulle rampe di lancio dei centri spaziali. Quando partivano, si sganciava uno stadio, poi un altro, poi un altro. Così è la vita, attraverso una serie di avvenimenti imprevisti si è lanciati verso nuove strade e nuove donazioni.

Il sacerdote e la vita delle famiglie

IL SACERDOTE E LA VITA DELLE FAMIGLIE

Dall’omelia del Vescovo Massimo nella Messa crismale del 17 aprile.

Crisi: una opportunità per riscoprire l'essenziale

CRISI: UNA OPPORTUNITÀ PER RISCOPRIRE L'ESSENZIALE

Mons. Camisasca ha scelto il tema della povertà per il suo primo "Discorso alla Città" pronunciato in occasione del Pontificale di San Prospero domenica 24 novembre nella Basilica dedicata all'amato Patrono della Città e della Diocesi di Reggio Emilia - Guastalla. Nella sua omelia mons. Camisasca ha anche proposto alcune strade di cambiamento per gli stili di vita individuali e collettivi.

IL VESCOVO MASSIMO E I GIOVANI

Su "Voci in dialogo", il canale diocesano su Youtube, è disponibile la registrazione integrale dell'incontro tra il Vescovo Massimo e i giovani del 25 ottobre. Monsignor Camisasca ha proposto una riflessione sul tema: "Chi sei o Signore? La vocazione di Paolo".

MESSAGGIO DI MONS CAMISASCA PER L’INIZIO DELL’ANNO SCOLASTICO

MESSAGGIO DI MONS CAMISASCA PER L’INIZIO DELL’ANNO SCOLASTICO

Cari studenti, insegnanti, presidi e tutti quanti lavorate nel mondo della scuola, inizia un nuovo anno scolastico. Diversi certamente saranno i sentimenti che suscita in voi questo nuovo appuntamento: per taluni forse è una fatica, per altri un’opportunità. Per tutti un lavoro. Vorrei che fosse per ciascuno un’occasione di conoscenza.

OMELIA NELLA SANTA MESSA DELLE CENERI CATTEDRALE DI REGGIO EMILIA, 13 FEBBRAIO 2013

I tre capisaldi del cammino quaresimale: elemosina, preghiera e digiuno.
In Cattedrale, il Vescovo Massimo ha presieduto la Messa delle Ceneri

INTERVISTA AL CORRIERE DELLA SERA DEL VESCOVO MASSIMO CAMISASCA

INTERVISTA AL CORRIERE DELLA SERA DEL VESCOVO MASSIMO CAMISASCA

Intervista di Aldo Cazzullo al vescovo di Reggio Emilia-Guastalla, Massimo Camisasca.
Corriere della sera del 3 febbraio 2013.

INCONTRO DEL VESCOVO CON I GIORNALISTI

INCONTRO DEL VESCOVO CON I GIORNALISTI

Sabato 26 gennaio il Vescovo ha incontro i giornalisti

1 di 2

“Allenarsi alla solidarietà”, questa è la Pasqua cristiana durante il Coronavirus

“ALLENARSI ALLA SOLIDARIETÀ”, QUESTA È LA PASQUA CRISTIANA DURANTE IL CORONAVIRUS

Il teologo di Torino Repole: “Le Borse nel mondo crollano, ma quelle delle nostre parrocchie si stanno arricchendo di offerte per poveri”

Coronavirus, sabato 11 aprile venerazione straordinaria della Sindone in diretta tv e sui social

CORONAVIRUS, SABATO 11 APRILE VENERAZIONE STRAORDINARIA DELLA SINDONE IN DIRETTA TV E SUI SOCIAL

Alle 17 monsignor Nosiglia guiderà dalla Cattedrale una liturgia di preghiera e contemplazione.
TORINO. Una contemplazione televisiva della Sindone, visibile in tutto il mondo, accompagnata dalla preghiera dell'arcivescovo di Torino, custode pontifico del Telo. Monsignor Cesare Nosiglia l'ha annunciata per il Sabato Santo con una comunicazione su YouTube.

La Benedizione mai data da un Papa. “Signore, svegliati e vieni a salvarci”

LA BENEDIZIONE MAI DATA DA UN PAPA. “SIGNORE, SVEGLIATI E VIENI A SALVARCI”

Nella Chiesa ai tempi del Coronavirus sono i parroci che celebrano, soli, la messa in diretta web, mentre il Papa va a piedi nel centro di Roma in quarantena a pregare, a nome di tutti, davanti al crocifisso «miracoloso». È il Pontefice che in una piazza San Pietro deserta e piovosa esordisce manifestando come «ci siamo ritrovati impauriti e smarriti», e implora Dio di «non lasciarci in balia della tempesta». «Svegliati Signore! Salvaci!», grida Francesco, richiamando il passo del Vangelo in cui i discepoli sono atterriti dalla burrasca e Gesù dorme.

Il Papa: i fedeli “troppo puliti, incapaci di sporcarsi le mani per aiutare, non sono cristiani”

IL PAPA: I FEDELI “TROPPO PULITI, INCAPACI DI SPORCARSI LE MANI PER AIUTARE, NON SONO CRISTIANI”

Francesco lo afferma in un’intervista a Tv2000, nel programma «Io credo» di don Marco Pozza. Denuncia «un processo» in atto «contro il cristianesimo, perseguitato» per essere «annientato» perchè ritenuto una «minaccia». «La fede va trasmessa in dialetto, in quel linguaggio che è proprio della gente che ti si avvicina con amore»

Papa Francesco incontra 550 “nonni” da tutto il mondo: la vecchiaia è un privilegio, non un malattia

PAPA FRANCESCO INCONTRA 550 “NONNI” DA TUTTO IL MONDO: LA VECCHIAIA È UN PRIVILEGIO, NON UN MALATTIA

Udienza ai partecipanti al Congresso internazionale “La ricchezza degli anni”: «Gli anziani non sono un archivio ammuffito, ma il futuro della Chiesa».
«La vecchiaia non è una malattia, è un privilegio». E gli anziani non sono «un archivio ammuffito», ma «il presente e il domani» della società e della Chiesa.

Perché il tema del diaconato è centrale nella Chiesa?

PERCHÉ IL TEMA DEL DIACONATO È CENTRALE NELLA CHIESA?

Domande e risposte su uno degli argomenti che accende il dibattito ecclesiastico

Benedetto XVI: “Celibato dei sacerdoti indispensabile, non posso tacere”

BENEDETTO XVI: “CELIBATO DEI SACERDOTI INDISPENSABILE, NON POSSO TACERE”

«Io credo che il celibato» dei sacerdoti «abbia un grande significato» ed è «indispensabile perché il nostro cammino verso Dio possa restare il fondamento della nostra vita». Lo afferma il pontefice emerito, Benedetto XVI, in un libro scritto a quattro mani con il cardinale Robert Sarah, che uscirà il 15 gennaio e del quale Le Figaro pubblica delle anticipazioni. «Non posso tacere» scrivono Ratzinger e Sarah citando una frase di Sant'Agostino. Una ferma presa di posizione contro l’ordinazione sacerdotale di uomini sposati chiesta da più parti.

IL PAPA:

IL PAPA: "IL PIANTO DEI BAMBINI IN CHIESA È UNA BELLA PREDICA"

Durante la messa per la festa del battesimo di Gesù, Francesco ha battezzato 32 bambini. E ai genitori ha ricordato, ancora una volta, che se durante la celebrazione un piccolo piange perché ha fame, la mamma può allattarlo al seno in chiesa senza alcun problema.
«I bambini non sono abituati a venire alla Sistina, non sono abituati a essere chiusi in un ambiente anche un po’ caldo, e a essere vestiti così, per una festa tanto bella come oggi. Si sentiranno un po’ a disagio». E ribadisce: «Lasciate piangere e gridare i bambini». Se uno piange forse è perché ha caldo, e allora bisogna togliergli qualcosa addosso. «O perché ha fame: allattalo, qui, sì, sempre in pace»...

Epifania, il Papa: la vita cristiana è una storia d’amore con Dio

EPIFANIA, IL PAPA: LA VITA CRISTIANA È UNA STORIA D’AMORE CON DIO

“Adorare è un gesto d’amore che cambia la vita”. L’omelia di Papa Francesco nella Solennità dell’Epifania del Signore, ruota innanzitutto intorno alle figure dei Magi ed Erode, metafore di due diversi cammini. Il traguardo del percorso dei Magi è adorare Dio poiché questo, afferma il Pontefice, “è il senso di marcia della vita cristiana”: “un cammino verso il Signore, non verso di noi”. Erode, invece, adora solo sé stesso. Cosa ci insegna questo?...

Papa Bergoglio: “La Chiesa cambi mentalità. Così rischia di rimanere indietro di 200 anni”

PAPA BERGOGLIO: “LA CHIESA CAMBI MENTALITÀ. COSÌ RISCHIA DI RIMANERE INDIETRO DI 200 ANNI”

Francesco parla alla Curia romana: «La fede viene derisa».
CITTÀ DEL VATICANO. La Chiesa deve aprire e aprirsi ai cambiamenti. Riconoscendo che «non siamo più in un regime di cristianità». Altrimenti, come affermò il cardinale Martini, resta «indietro di 200 anni». Papa Francesco lo dice nel tradizionale incontro con la Curia romana per gli auguri natalizi, durante il quale esprime la sua visione programmatica per l’anno nuovo. Ieri è stata anche l’occasione per congedare il cardinale Sodano, che si è dimesso da decano del Collegio cardinalizio.

QUADRO GENERALE DEGLI ADORATORI
SITUAZIONE DEI TURNI AGGIORNATI AL 30 NOVEMBRE 2019.

Tutti coloro che desiderano contribuire ad una ottimale distribuzione dei turni possono telefonare direttamente ai responsabili.
Ettore 348 0851280

Matteo Zuppi visto da vicino

MATTEO ZUPPI VISTO DA VICINO

A poche settimane dalla porpora un ritratto dell’Arcivescovo di Bologna.
Un «prete di strada» si è detto. Sì certo, ma un po’ diverso dagli altri; un uomo di vasta cultura e relazioni anche grazie all’ambiente in cui è cresciuto...

PAPA FRANCESCO: LA CREAZIONE È UN PROGETTO DELL’AMORE DI DIO

Per il mese di settembre, il Pontefice orienta l’intenzione di preghiera a favore della protezione dei mari e degli oceani, “molti dei quali oggi minacciati da diverse cause”.

ADORAZIONE EUCARISTICA E I GIOVANI

Un interessante articolo per una riflessione sui giovani e l'Eucarestia

In Libia nessuno garantisce la sicurezza dei rifugiati

IN LIBIA NESSUNO GARANTISCE LA SICUREZZA DEI RIFUGIATI

Mentre il Consiglio di sicurezza dell’Onu non è riuscito a trovare un accordo per condannare il raid contro il centro di detenzione dei migranti a Tripoli a causa, sembra, dell’opposizione degli Stati Uniti, la questione dei rifugiati esplode in tutta la sua evidenza.

Papa alla veglia di Pentecoste: con lo Spirito ascoltiamo grido di chi soffre

PAPA ALLA VEGLIA DI PENTECOSTE: CON LO SPIRITO ASCOLTIAMO GRIDO DI CHI SOFFRE

Celebrando la Messa Vespertina della vigilia di Pentecoste, Francesco spiega come con lo Spirito Santo il Signore ci prenda per mano e ci faccia udire il gemito di chi ha bisogno di salvezza, soprattutto a Roma. Poi prega affinché la Chiesa segua strade che vengano dallo Spirito e non puramente funzionalistiche...

Francesco a 19 nuovi sacerdoti: siate vicini al Popolo di Dio

FRANCESCO A 19 NUOVI SACERDOTI: SIATE VICINI AL POPOLO DI DIO

Papa Francesco ha presieduto, nella Basilica Vaticana, la Santa Messa con il rito di ordinazione presbiteriale. Sono 19 i nuovi sacerdoti ordinati dal Pontefice. "La celebrazione dell’Eucarestia - ha detto il Papa - è il sommo della gratuità del Signore. Per favore, non sporcarla con interessi meschini"

«Non abbiate paura di essere i santi di cui questa terra ha bisogno»

«NON ABBIATE PAURA DI ESSERE I SANTI DI CUI QUESTA TERRA HA BISOGNO»

“La minaccia più grande per una comunità è il grigio pragmatismo”
Il Papa alla Messa a Sofia: così «tutto procede con normalità, ma in realtà la fede va degenerando in meschinità». L’appello ai cattolici: siate i «santi di cui questa terra ha bisogno». E ai giovani dice: «Fare chiasso e anche un po' di silenzio nel cuore, per trovare i sentimenti più nobili»

Via Crucis 2019

VIA CRUCIS 2019

Quest'anno, Papa Francesco ha affidato la preparazione dei testi del rito a Suor Eugenia Bonetti, missionaria della Consolata e presidente dell’Associazione “Slaves no more”. Al centro delle meditazioni la sofferenza di tante persone vittime della tratta di esseri umani. Secondo quanto riportato dalla Gendarmeria vaticana, alla Via Crucis hanno partecipato oltre 15mila fedeli.

Visita del Papa in Marocco

VISITA DEL PAPA IN MAROCCO

"Il Papa al clero del Marocco: siate lievito di amore fraterno"
Nell’incontro con il clero, i religiosi, le religiose e il Consiglio ecumenico delle Chiese, il Papa sottolinea che “le vie della missione non passano attraverso il proselitismo, ma attraverso il nostro modo di essere con Gesù e con gli altri”. Al termine del discorso, Francesco ha guidato la recita dell'Angelus.

UN POLIAMBULATORIO PERMANENTE SOTTO IL COLONNATO DI SAN PIETRO

UN POLIAMBULATORIO PERMANENTE SOTTO IL COLONNATO DI SAN PIETRO

Papa Francesco in persona ha chiesto di realizzare un centro medico stabile al servizio gratuito dei poveri dotato di attrezzature sanitarie d'avanguardia, posti letto per le emergenze, infermeria, studio dentistico e sale per visite specialistiche.

Storie di Natale. «Ho tradotto il Padre Nostro in simboli per mio figlio Down»

STORIE DI NATALE. «HO TRADOTTO IL PADRE NOSTRO IN SIMBOLI PER MIO FIGLIO DOWN»

Una mamma di Bergamo ha fatto ricorso alla comunicazione aumentativa per spiegare la preghiera più bella al suo ragazzo che ha difficoltà insuperabili con la lettura. “Ora l’ha imparata e capita

1 di 40

Don Gabriele - Lettere dal Brasile
Lettere di Don Gabriele Burani parroco di Ipirá, Bahia, Diocesi di Ruy Barbosa.