Print Friendly and PDF

"GIORNATA DELLA BIBBIA" 1A DOMENICA DI QUARESIMA IL 18 FEBBRAIO 2018.

Al termine dell’Anno della Misericordia, papa Francesco ha scritto: «Sarebbe opportuno che ogni comunità, in una domenica dell’Anno liturgico, potesse rinnovare l’impegno per la diffusione, la conoscenza e l’approfondimento della Sacra Scrittura: una domenica dedicata interamente alla Parola di Dio...».
Il Vescovo ha così istituito una giornata diocesana rilasciando questo messaggio:
"La Bibbia è come un’acqua profonda a cui ciascuno può attingere. Eppure non tutti vi accedono allo stesso modo. Molti ne godono attraverso coloro che, a loro volta, ne sono stati dissetati..."
E' stato proposto alle singole parrocchie un questionario, scaricabile tra i documenti allegati.

C’è l’ammissione tranchant del poeta Clemente Rebora: «La Parola zittì chiacchiere mie». C’è la semplicità del Talmud: «La Parola di Dio è come l’acqua. Come l’acqua, essa discende dal cielo. Come l’acqua, rinfresca l’anima. Come l’acqua non si conserva in vasi d’oro o d’argento, ma nella povertà dei recipienti di terracotta, così la parola divina si conserva solo in chi rende se stesso umile come un vaso di terracotta». C’è la beatitudine pronunziata da Gesù: «Beati coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!» (Luca 11, 28).
Studiata, letta, amata, contestata, la Bibbia è il grande codice della cultura occidentale e l’immagine (biblica) della lampada serve proprio a indicare la missione di “guida” della Parola divina nel cammino dell’esistenza. Le religioni monoteistiche hanno sempre celebrato la Parola. L’ebraismo, per esempio, riserva ai rotoli della Torah un culto particolare: li riveste, li bacia, li acclama mentre attraversano l’aula della Sinagoga. La Chiesa antica intronizzava la Parola con una processione festosa che evoca l’ingresso di Gesù a Gerusalemme. Ma tutto questo non basta. Perché allora non istituire una “Domenica della Parola”? Una vera e propria festa della Parola, sulla scia del concilio Vaticano II e di quanto ho chiesto Papa Francesco. «La Parola non deve essere solo studiata ma anche amata e venerata» (A. Riccardi). La Diocesi di Reggio Emilia Guastalla ha scelto il 18 febbraio per celebrare la “Domenica della Bibbia” e ha affidato agli uffici competenti la promozione e l’organizzazione dell’evento sull’intero
territorio diocesano.
Benedetto XVI°